Jazz-social

Io sono Jazz, libro trans per bambini

“Io sono Jazz” è un libro illustrato per bambini delle elementari scritto dal 14enne transessuale Jazz Jennings (nella foto). L’associazione americana Liberty Counsel, dopo che è stata contattata da genitori preoccupati, è riuscita a far togliere questo testo dalla scuola Mount Horeb in Wisconsin. Anche l’associazione Un milione di mamme è insorta contro un reality…

FacebookTwitterGoogle+Condividi
2000px.LGBT_flag_map_of_Cyprus_svg

Cipro, semaforo verde per le unioni civili

Il Parlamento di Cipro ha approvato la legge sulle unioni civili con 39 voti a favore, 12 contrari e 3 astenuti. La Chiesa ortodossa si era opposta ma alla fine la legge è passata. Le coppie omosessuali avranno così gli stessi diritti delle coppie coniugate. Unica eccezione è la possibilità di adottare bambini. Ormai l’Italia si…

file5951234772005-kxU-U1060236121217327H-700x394@LaStampa.it

I disturbi dell’identità sessuale? Rarissimi

Sono dieci anni che Il Centro disturbi identità di genere dell’ospedale Molinette di Torino si prende cura delle persone con disforia di genere, cioè di persone che non si percepiscono come soggetti appartenenti al proprio sesso biologico. La disforia di genere è disturbo rarissimo ci informa il Centro di Torino: uno su 40mila tra i maschi e uno su…

ad187345680gender-neutral-k-620x410

Giocattoli gender

La catena di negozi per giocattoli Toy Planet ha pubblicato un catalogo dove si cerca di far passare l’idea che non esistono giochi per maschietti e giochi per femminucce. Ad esempio nel catalogo si vedono bambini che spingono passeggini (v. foto) e bambine che usano dispositivi elettronici. La Toy Planet aderisce alla campagna internazionale Let…

trans16n-1-web

Transessuale “incinto”

Kayden Coleman  nasce donna ma poi si sottopone ad un bombardamento ormonale per “diventare uomo”. E così spunta la barba, la voce diventa più roca e infine si sottopone all’operazione di mastectomia per eliminare il seno. Accade però che, per un periodo di alcune settimane, deve interrompere gli ormoni. E proprio in quel periodo rimane…

imgres

L’Onu impone lo “sviluppo di gender sostenibile”

Il Programma sviluppo dell’Onu e l’Alto Commissario per i Diritti Umani hanno discusso della creazione di un indice di inclusione delle persone Lgbt. Lo scopo è quello di stabilire se una tale Nazione è “inclusiva” verso le persone omosessuali e transessuali. Una sorta di indice di “sviluppo di gender sostenibile”. http://www.lanuovabq.it/it/articoli-lonu-impone-lo-sviluppo-di-gender-sostenibile-14501.htm

imgres

Un assessore contro il gender

Il comune di Treviso stila un documento che prima facie vuole combattere le discriminazioni, ma che in realtà vuole introdurre la teoria del gender nelle scuole. Il documento viene sottoscritto da altri sei comuni. Paolo Camolei (nella foto), Assessore territorio e alle attività produttive di Treviso, prende invece le distanze da questa iniziativa: “Ben venga…

imgres

Obiettivi di sviluppo gender per l’ONU

Ad agosto l’ONU ha adottato i nuovi Obiettivi di sviluppo sostenibile da realizzarsi entri il 2030. Se gli Obiettivi 2000-2015 riguardavano quasi esclusivamente i paesi in via di sviluppo, questi nuovi obiettivi – assai più numerosi dei precedenti – interessano tutte le nazioni. In tali goals al punto 5 è indicata la parità di genere.…

images

La Pivetti e il suo Nè Giulietta nè Romeo

Esordio di Veronica Pivetti (nella foto) dietro la macchina da presa. Il film si intitola Nè Giulietta nè Romeo. L’attrice nonchè sceneggiatrice e regista di questa pellicola ha scelto il tema – ormai scontatissimo – dell’omosessualità rifiutata dalla società. E così ecco una sfilza di clichè: il sedicenne Rocco è gay, ma incompreso dalla madre…

Gender

Riecco il club di quelli che «il gender non c’è»

Oggi, 23 novembre all’Università di Torino il coordinamento Lgbt Torino Pride e altre organizzazioni promuovono un convegno “A scuola insieme!” inteso a contrastare “la menzogna” secondo cui esiste una teoria del gender. Stupisce che l’Università presti le sue aule per una tale iniziativa. Stupisce meno – o stupisce solo chi crede alla “moderazione” di questo…