Perugia Pride: la Madonna diventa una drag queen

Per il manifesto del Gay Pride di Perugia gli organizzatori hanno scelto la Santissima Vergine agghindata come fosse una drag queer (v. foto). All’inizio qualcuno, per difendersi, ha replicato che non c’entrava nulla la Madonna, ma poi è stato fatto notare che la donna ritratta nel manifesto ha il velo, l’aureola e un cuore in mano: classica icona del Cuore Immacolato di Maria.

“Non si può invocare il rispetto dei propri diritti, battagliare contro le discriminazioni e gli insulti e poi diffondere immagini come queste sulla Madonna che offendono chi crede”, ha scritto su Facebook Marco Squarta, consigliere regionale di Fratelli d’Italia in Umbria. “Pessimo gusto…anzi disgustoso”.

Interessante la risposta degli organizzatori dell’evento, il Gruppo Giovani dell’Associazione Arcigay Arcilesbica Omphalos: trattasi di commenti che appalesano un “un pensiero discriminatorio” figlio della “omofobia più nascosta” che viene “smascherata con un po’ di trucco e uno scatto fotografico ben fatto. I nostri pride scandalizzano, irritano, destabilizzano. E lo fanno di proposito. Ci si scandalizza alla percezione di qualcosa di sacro accostato a qualcosa che si ritiene sbagliato non degno di rispetto. Dimostrando nei fatti che ciò che di sbagliato si vede sono semplicemente le nostre drag queen, le nostre persone transessuali, i gay, le lesbiche o le persone intersex”.

Dunque non ci si nasconde dietro un dito ma esplicitamente si afferma che si vuole offendere il sacro, ammantando la Vergine santissima con i panni dei transessuali, omosessuali et similia. L’intento demolitorio del sacro e dei sentimenti religiosi dei più è poi dichiarato dallo slogan del Gay Pride che campeggia sotto il discusso manifesto: “Si scrive laico si legge libero”. Lo scopo allora non è quello di rivendicare una propria identità sessuale bensì di negare l’identità cristiana per liberarsi dalla Chiesa, ultima agenzia morale che ancora resiste al monopolio della coscienza collettiva da parte dell’ideologia LGBT.

Nel link sottostante il manifesto del Perugia Pride.

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/madonna-drag-queen-bufera-sul-manifesto-gay-pride-perugia-1409786.html

FacebookTwitterGoogle+Condividi