Sally contro l’orco gay

Sally Naumann (nella foto) è una signora di 85 anni residente a Carlisle in Massachusetts. Questa innocua anziana è il peggior nemico dei movimenti LGBT della sua città. Un giorno Sally stava assistendo ad un convegno presso la Brookline High School. Qui alcuni ragazzi pro-LGBT stavano distribuendo del materiale informativo che, con il pretesto di spiegare il pericolo dell’AIDS, in realtà mostrava senza troppe censure alcune pratiche sessuali. La signora rese pubblico il suo dissenso.

In un’altra occasione vide sventolare la bandiera arcobaleno fuori dalla sua parrocchia (Sally è protestante). Durante una celebrazione allora prese la parola e anche in questo caso non le mandò a dire. Fu messa alla porta e le fu intimato di non tornare, altrimenti avrebbero chiamato la polizia.

Da qui partì una campagna massmediatica contro la battagliera signora: giornali e Tv l’attaccarono. Ma il coraggio di Sally risvegliò le coscienze dei suoi concittadini. Un giorno trovò incastrati nella portiera della sua auto un mazzo di fiori, poi le arrivarono molte lettere di solidarietà ed infine in giro per la città iniziarono a comparire degli adesivi contro l’ideologia LGBT. Ci salveranno le nonne?

https://www.notizieprovita.it/notizie-dal-mondo/sally-lomofobia-la-gaystapo-e-la-gente/

FacebookTwitterGoogle+Condividi