Svizzera, flop delle Unioni civili

In Svizzera le Unioni civili si chiamano Unioni domestiche registrate. A dieci anni dal loro varo si registra un fragoroso flop, come dimostra il grafico a lato. Nel 2007, anno di nascita delle Unioni domestiche, si erano contate 2004 unioni. Nel 2015 siamo scesi a 701.

Ma il crollo si era registrato già al primo anno, dimezzandosi della metà il numero delle coppie omosessuali che volevano celebrare queste unioni. Vero è che il primo anno, e questo è un dato comune in tutti i Paesi in cui ci sono le Unioni civili o i “matrimoni” gay, si registra un effetto accumulo: le coppie che avevano in animo di unirsi civilmente lo fanno tutte contemporaneamente appena la legge lo permette. Ma ciò non toglie che tale istituto non ha riscosso il successo aspettato dalla comunità LGBT.

Invece non stupisce chi studia il fenomeno: ciò che è accaduto in Svizzera è già avvenuto in tutte quelle nazioni che hanno legittimato Unioni civili e “nozze” omosex, istituti che non sono voluti nemmeno dalle stesse persone omosessuali.

http://www.swissinfo.ch/ita/diritti-degli-omosessuali_unioni-civili–scarso-successo-in-svizzera/42823240

FacebookTwitterGoogle+Condividi