• INTERVISTA A DEVETAG

Vaccinocrazia: le politiche sanitarie decise da Bill Gates

«Nel 2012 la presidente dell'Oms dichiarò che il budget dell'organizzazione era vincolato agli interessi dei suoi donatori: cioè Bill Gates e la "sua" Gavi-Alliance, che guarda caso riuscirono a introdurre la decade dei vaccini nelle politiche sanitarie a livello mondiale. E l'Italia in questo scenario ha fatto la sua parte col Decreto Lorenzin che rende obbligatori i vaccini». La Bussola intervista l'avvocato Alessandra Devetag: «I medici sono stati imbavagliati da quando l'Ordine è diventato sussidiario dello Stato». Le politiche sul vaccino anti Covid non sono che l'ultimo tassello di questa strategia.
- CURE DOMICILIARI, PRIMO PASSO DEL PARLAMENTO, di Gianfranco Amato

Editoriale

    • MEDIA E POLITICA

    Le interviste "in ginocchio" di Fazio e Annunziata

    Se l'ntervistatore si tiene alla larga da domande scomode e si mostra docile ai desiderata dell’intervistato, il servizio giornalistico assume i toni della propaganda. L'ultima gallery della serie interviste in ginocchio è andata in onda da Fazio (col ministro Speranza) e dall'Annunziata (con Zingaretti). 

    • SCUOLA IN CALIFORNIA

    Il politically correct rivaluta anche gli dei aztechi

    Nella cultura del politicamente corretto, dilagante negli Stati Uniti, avanzano anche proposte bizzarre. Come quello di introdurre nei programmi scolastici della California canti comunitari che inneggiano alle divinità azteche. E nascondendo, al contempo, la storia di violenza estrema di quelle religioni, di cui si scoprono sempre più prove. 

    Focus

    • IN MEMORIA

    Gerstenfeld, lo stratega aziendale che mise a nudo l'antisemitismo

    Lascia un segno nella vita sociale, politica e culturale di Israele Manfred Gerstenfeld, appena scomparso all'età di 84 anni. Noto nell'ultimo ventennio soprattutto come grande conoscitore e studioso dell'antisemitismo, in tutte le sue forme, fu anche uno stratega aziendale con un ruolo importante nello sviluppo industriale italiano.

Ultimi articoli

    • INGHILTERRA

    Un'inchiesta pone domande sulla morte cerebrale

    Dopo la morte dei piccoli Charlie e Alfie la prassi del sistema sanitario inglese non è più indiscussa come un tempo. A provarlo sono fatti simili riportati dai media e, ora, il Daily Mail che in un’inchiesta sui casi di morte cerebrale poi smentita dai fatti si è chiesto se tale paramentro possa definire defunta una persona con il cuore battente.

    • DENUNCIA CONTRO LO STATO

    Il Ddl Zan discrimina e Emilee lo dimostra

    L'utilità del Ddl Zan smentita dalla fotografa Emilee Carpenter che ha denunciato lo Stato di New York: «Come il governo non può obbligare una pasticcera lesbica a fare una torta con scritte contro il matrimonio gay, così non può costringermi a dare visibilità a valori a cui mi oppongo».