• ALL'INFERNO CON DANTE /2

    La profezia di Dante. Seconda puntata (VIDEO)

    La seconda puntata della video-rubrica "All'Inferno con Dante" a cura di Giovanni Fighera. 

    • IL LIBRO DEL FILOSOFO

    L’epidemia come politica, il Covid spiegato da Agamben

    È in corso una grande trasformazione nelle democrazie occidentali che in nome della salute e della biosicurezza - nuovo paradigma scientista - apre a una nuova forma di dispotismo in cui i cittadini accettano limitazioni della libertà senza precedenti. Ne parla il filosofo Giorgio Agamben nella raccolta di riflessioni intitolata “A che punto siamo? L’epidemia come politica”

    • 150 ANNI DOPO

    Hermann von Kanzler, il generale (valoroso) di Porta Pia

    La Rivista Militare, periodico dell’Esercito italiano, ha ricordato con tutti gli onori un vecchio “nemico”: il generale Hermann von Kanzler, comandante dell’Esercito pontificio ai tempi della Breccia di Porta Pia. Una bella figura - di cattolico, di uomo e di militare - che accettò la resa solo per obbedienza al Santo Padre

    • LETTURE

    Riprendiamoci i nostri figli (per il bene di tutti)

    La cultura odierna ha eliminato l’autorità genitoriale e il valore della tradizione, trasformando i giovani nei migliori consumatori sul mercato. Dal Sessantotto in poi non sono più i padri a dettare il tono e lo stile, ma i figli, con conseguenze che sono sotto gli occhi di tutti. Su questi temi si sofferma l’interessante saggio “Riprendiamoci i nostri figli”, di Antonio Polito

    • LA RICETTA

    Polpette in salsa cremosa di peperoni

    • MONASTERI IN CUCINA/4

    Il barocco a mensa dopo la scoperta dell'America

    Da quasi due secoli erano state scoperte le Americhe e le mense dei monasteri si arricchivano di salse di pomodoro, zuppe di pasta e fagioli, spezzatini di tacchino al vino, peperoni arrosto all’aglio, zuppa di mais, torte all’ananas, biscotti al cioccolato e tante altre leccornie. Ma le ricette dei monaci contenevano anche erbe e spezie medicinali: Luigi XIV ne copiò una.

    - LA RICETTA: POLPETTE IN SALSA DI PEPERONI

    • IL BELLO DELLA LITURGIA

    Cosma e Damiano: la vita per Gesù, la gioia per l’eternità

    Tra i molti pittori che cointribuirono alla fortuna iconografica dei santi Cosma e Damiano c’è il Beato Angelico, che eseguì diversi dipinti sui due martiri, compresa la splendida Pala di San Marco commissionata da Cosimo de’ Medici. Ma molto prima del rinascimento fiorentino, uno splendido mosaico absidale era stato realizzato (VI secolo) nella basilica romana intitolata ai due santi, raffigurati mentre compaiono davanti a Cristo Giudice

    • STORIA

    La Massoneria che preparò la breccia di Porta Pia

    Quando Napoleone il Grande fu sconfitto nel 1814 e poi, definitivamente, nel 1815, il suo impero crollò con lui e si procedette alla Restaurazione. Già, ma nell’ormai ex Regno d’Italia le logge contavano «non meno di 20mila affiliati, in larga misura coincidenti con la classe dirigente». I quali, lasciate calmare le acque, cominciarono a gettare le fondamenta per quello che fu chiamato Risorgimento. Che nel 1870 completò, e per sempre, l’opera.

    • LA DIVINA COMMEDIA

    "All'Inferno con Dante". Parte la nuova video-rubrica

    "Perché l’opera dantesca attira così tanto? Perché intercetta i desideri più profondi dell’uomo, parla della vita e lo fa con la potenza e la capacità di comunicazione propria del genio di Dante". Inizia oggi la nuova video-rubrica della Nuova Bussola Quotidiana: "All'Inferno con Dante", a cura di Giovanni Fighera, che ogni mercoledì affronterà un episodio dell'Inferno della Divina Commedia

    • LETTURE PER L’ESTATE/13

    Dante come un padre, compagnia verso la salvezza

    Nel saggio di Marco Martinelli, “Nel nome di Dante”, la memoria del papà si mescola con quella dell’incontro con la Divina Commedia, nella consapevolezza che tutti abbiamo bisogno di un maestro che ci introduca nella realtà. Anche nello scritto di Enrico Castelli Gattinara Come Dante può salvarti la vita” ci si sofferma sul valore salvifico del capolavoro dantesco e in generale dell’arte

    • ANNIVERSARIO

    I soldati dello Stato pontificio ammirati dai nemici

    Il Corpo degli Zuavi era costituito dai soldati dello Stato pontificio: “Il loro volontariato mistico, contrapposto al laicismo dei garibaldini...contribuì a ritardare l’annessione dello Stato della Chiesa al resto d’Italia in quanto erano uno dei reparti più motivati dell’armata papale: furono oggetto di giudizi carichi d’odio, quanto di cavalleresca stima. Lo stesso Mazzini riconosceva il loro valore"

    • 150 ANNI DA PORTA PIA

    Il risorgimento secondo Biffi: lo Stato ignorò la nazione

    Con l'unità d'Italia iniziò a circolare l’idea che non è Dio, ma l’uomo, a fare le leggi del mondo e il sacro subì un’eclissi. L'errore, per il cardinale Giacomo Biffi, non fu la fine del potere temporale della Chiesa ma che l'eredità cattolica, vero collante della nazione italiana, non solo non fu considerata dai responsabili del nuovo Stato ma fu avversata.